automito2018


I raduni di auto e moto d’epoca si ripetono da anni con l’identico iter, ormai liturgico, dell’iscrizione, percorso in gruppo su itinerario prestabilito, rientro alla partenza, pranzo sociale, premi al più vecchio, al più giovane, al più lontano, ecc., saluti finali, rientro a casa.
Il tutto con grande noia per chi partecipa e disinteresse del pubblico che è solo casualmente coinvolto dal fugace passaggio di una carovana dei mezzi storici sconosciuti.

 

Locandina acrobatLogo30 30

Descrizione evento acrobatLogo30 30

E’ con grande piacere che vi scriviamo per segnalarvi il programma dell’edizione 2018 del Festival delle Scienze di Roma presentato oggi alla stampa.

Il National Geographic Festival delle Scienze, che si volgerà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 16 al 22 Aprile, è prodotto dalla Fondazione Musica per Roma in partnership con National Geographic, finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e realizzato con l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che sono parte attiva nel comitato scientifico.

Il 22 Aprile, suo giorno conclusivo, il Festival onora la Giornata Mondiale della Terra, la più grande manifestazione ambientale del pianeta che celebra la Terra e ne promuove la salvaguardia.

Vi inoltriamo l’informativa completa e l’opportunità di partecipare al Festival, il cui programma è scaricabile qui in pdf, anche fruendo delle promozioni e degli inviti a dedicati, come descritto nel seguito.

 

Questi i nostri contatti per informazioni e/o prenotazioni :

Ufficio Promozione

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel 06|80241.226-408

A presto

Elisa e Valentina

Il National Geographic Festival delle Scienze  (scarica qui il programma in pdf), che si volgerà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma dal 16 al 22 Aprile, è prodotto dalla Fondazione Musica per Roma

in partnership con National Geographic, e realizzato con l’Agenzia Spaziale Italiana e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che sono parte attiva nel comitato scientifico.

Il 22 Aprile, suo giorno conclusivo, il Festival onora la Giornata Mondiale della Terra, la più grande manifestazione ambientale del pianeta che celebra la Terra e ne promuove la salvaguardia.

 

INVITO

Lunedì 16 Aprile | ore 21:00 | Sala Petrassi

Lights and Waves Rhapsody

Racconto in musica a tre voci, con orchestra

 

A cura di ASI/INAF/INFN

Promozione:  inviti ad esaurimento dei posti disponibili
confermare la presenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il racconto è quello della più straordinaria scoperta in fisica degli ultimi 100 anni: la prima rivelazione di onde gravitazionali emesse

dalla collisione tra buchi neri e dalla fusione di stelle di neutroni, avvenuta in perfetta sinergia tra strumenti molto diversi tra loro.

Sarà la voce narrante di tre ricercatori degli enti di ricerca italiani coinvolti a raccontare, da punti di vista diversi e complementari,

la storia di una scoperta che ha cambiato l’immagine del nostro universo.  

Leggi di più

Fulvio Ricci INFN
Immacolata Donnarumma, ASI
Paolo D’Avanzo INAF
Danilo Rea, pianoforte
Paolo Damiani, contrabbasso
Michele Rabbia, percussioni ed elettronica
Orchestra Aperta Conservatorio S. Cecilia

______________________________________

PROMOZIONE

 

Martedì 17 Aprile | Sala Sinopoli ore 21

Frans Lanting’s Life: A Journey Through Time

 

 

Life: A Journey Through Time è un’opera orchestrale multimediale che unisce le fotografie di Frans Lanting e la musica di Philip Glass in una sinfonia

della durata di un’ora che celebra lo splendore della vita sulla Terra.Questo lavoro, suddiviso in sette sezioni, racconta l’evoluzione della vita sul nostro pianeta ed è

il frutto dell’incontro tra le arti fotografiche, la scienza e la musica. La sinfonia si basa sul libro Life: A Journey Through Time di Frans Lanting e

Christine Eckstrom.

 

Promozione:  biglietto ridotto a 10,00 euro

Come fruire della promozione:  porta questa mail al botteghino, anche con smartphone

o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble

direttore
Tonino Battista
concept e immagini 
Frans Lanting
musica 
Philip Glass
arrangiamento per ensemble
Michael Riesman
coregrafia visual e editing
Alexander V. Nichols
progetto a cura di 
Christine Eckstrom
voce narrante
Peter Coyote

 

____________________________

INVITO

 

Giovedì 19 Aprile | ore 21:00 | Sala Sinopoli

Divagazioni cosmiche

Dialogo semiserio sull’universo e la sua esplorazione

 Promozione :  inviti ad esaurimento dei posti disponibili__

Come fruire della promozione:  confermare la presenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura ASI/INFN

L’universo e la sua esplorazione come punti d’incontro tra ricerca di base e missioni spaziali. Questo il tema dell’inedito dialogo tra i presidenti

dell’Agenzia Spaziale Italiana dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Roberto Battiston e il Fernando Ferroni, e due giornalisti radiofonici

di eccezionale simpatia, Sara Zambotti e Massimo Cirri, autori e conduttori della trasmissione radiofonica di Radio Due Caterpillar.

leggi di più


Roberto Battiston, presidente ASI
Fernando Ferroni, presidente INFN
Sara Zambotti e Massimo Cirri, conduttori radiofonici Radio Due Caterpillar

 

____________________________

 

PROMOZIONE

Sabato 21 Aprile | ore 21:00 | Sala Sinopoli

Chrysta Bell

 

Promozione:  biglietto ridotto a 10,00 euro

 

Come fruire della promozione:  porta questa mail al botteghino, anche con smartphone

o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attrice, cantante e modella americana, affascinante musa di David Lynch, Chrysta Bell ha annunciato il suo ritorno in Italia

per presentare il suo nuovo EP, che uscirà in primavera e di cui ad oggi poco si sa se non che conterrà il brano

Undertow”, scritto con la collaborazione di Christopher Smart e prodotto da Alex Silva.

leggi di più

PROMOZIONE

AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

Fondazione Musica per Roma
Viale Pietro de Coubertin, 30 – 00196 Roma

Serata conviviale per scoprire il valore di questa antica bevanda nell'accompagnare il pasto  Martedì 27 giugno 2017 – ore 20,30
Cene/degustazione di birre presso la birreria BeerStyle (Via dei Platani, 42 -Roma - quartiere Centocelle) Menù e abbinamenti: - Lasagnette con prosciutto di praga e asparagi in abbinamento Vienna Lager - Strudel di maiale alle mele sfumato alla birra in abbinamento Belgian ale - Cheesecake in abbinamento Flemish Red Ale
COSTO A PERSONA: EURO 20
NR MAX POSTI DISPONIBILI 20 (diritto di prelazione per soci e familiari)

Info presso: Alessandra Gasperini (06-44596409; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )
Gianni Giorgioni (06-44596699; 320-4781181; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Locandina evento acrobatLogo30 30

L’Associazione C.R.A.L. ENAC organizza:

Dalla Liguria alla Puglia, dalla Sicilia fino alla Toscana, passando per Umbria e Lazio, tutto il nostro territorio è ricco della materia prima per eccellenza della cucina mediterranea: l’olio di oliva.
Andiamo a scoprire come si produce questo prezioso succo che arriva dalla notte dei tempi e quotidianamente arricchisce la nostra tavola.
Nel giorno della festa dell’olio di Salisano (RI) visiteremo il Frantoio Duranti andando a conoscere le fasi del percorso dall’ulivo all’imbottigliamento e assaggiando l’olio appena spremuto.

 

DOMENICA 26 NOVEMBRE ORE 11,00
Appuntamento al parcheggio del campo sportivo
(Via San Diego – Salisano - RI)
A seguire pranzo presso “La Locanda del Gufetto”
(5 minuti a piedi dal frantoio)

MENU’

  • Antipasto del Gufetto (salumi, formaggi con marmellata al peperoncino, ricottina con miele e noci, verdure grigliate, fagioli con cotiche)
  • Maccheroni a fezze alla Sabina (aglio, olio, pecorino, maggiorana)
  • Gnocchi al sugo di pecora
  • Porchetta cotta al forno a legna
  • Cicoria ripassata e patate al forno
  • Tiramisù o sfogliata
  • Dolci secchi
  • Acqua, vino della casa, bibite
  • Caffè e amari della casa

    Euro 27 a persona

Per informazioni e prenotazioni:

  • Gianni Giorgioni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel. 06-44596699)
  • Alessandra Gasperini (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 06-44596409)

Locandina acrobatLogo30 30

Torna la Sagra del Carciofo Romanesco a Ladispoli, un appuntamento tradizionale e imperdibile giunto alla sua 67° edizione. Anche quest'anno la Sagra del Carciofo Romanesco de Ladispoli sarà una grande manifestazione enogastronomica a cui parteciperanno molte regioni d'Italia e dove sarà possibile degustare una varietà considerevole di prodotti tipici.

Ovviamente il grande protagonista è il carciofo romanesco, un prodotto assai prelibato, ormai riconosciuto per le sue innumerevoli proprietà organolettiche e terapeutiche. Un'occasione imperdibile per tutti, una grande festa che darà la possibilità di conoscere e riassaporare tantissimi prodotti, primo fra tutti il carciofo, preparato secondo le tradizioni culinarie romane.

La Sagra del Carciofo Romanesco de Ladispoli è un evento davvero unico che ha avuto il riconoscimento di VI° Fiera Nazionale dalla Regione Lazio e che vanta un'affluenza notevole di persone. Il tutto sarà arricchito da spettacoli, performance musicali, cabaret e dai meravigliosi giuochi pirotecnici che abbelliranno i cieli e le rive di Ladispoli. La Sagra del Carciofo Romanesco a Ladispoli si terrà dal 7 al 9 aprile 2017.
 
IL CARCIOFO

Il carciofo (Cynara scolimus) è una pianta già conosciuta al tempo degli Egizi e diffusa nell'area mediterranea, come si vince dal De Re Rustica di Columella e dal Naturalis Historia di Plinio. Tuttavia, secondo alcuni storici, furono gli Etruschi a praticare la coltivazione di questo ortaggio dalle varietà di cardo selvatico (Cynara cardunculus) e le raffigurazioni di foglie di carciofo in alcune tombe della necropoli di Tarquinia ne sono un'indiscutibile testimonianza. Attualmente, sono due le cultivar coltivate lungo il litorale a nord di Roma nei dintorni di Ladispoli e Cerveteri, un'area particolarmente vocata alla produzione del Carciofo Romanesco IGP: “Castellammare" (precoce) e "Campagnano" (tardiva). Il  Carciofo Romanesco, detto anche “mammola”, è grosso e con il capolino quasi rotondo, ha poco scarto ed è il più adatto per essere cucinato ripieno. La parte commestibile della pianta è in realtà il fiore e il cuore centrale chiamato “cimarolo” è il più ricercato, e di conseguenza anche il più costoso, perché più tenero e con le foglie più seriate. Molto versatile in cucina, la tradizione lo predilige “alla romana", cotto a fuoco lento e condito con pangrattato, aglio, prezzemolo, pepe e abbondante olio, oppure alla "giudia", tagliato a spirale in modo da eliminare la parte legnosa, fritto nell'olio con il gambo in alto e bello croccante. Il prodotto ha ottenuto L’Indicazione Geografica Protetta (IGP) nel 2002 (Regolamento CE n. 2066/02) come "Carciofo Romanesco del Lazio IGP".

Locandina acrobatLogo30 30

Ristoranti acrobatLogo30 30

Sottocategorie